Riccardo Stefani

Nonostante il tempo corra veloce, Napoli è pronta. Napoli è sempre pronta. Sì perché il napoletano ha una ed una sola, grande ed unica passione quando si parla di calcio, per assecondare la quale sarà sempre tirato a lucido. Se è vero che i tempi stanno cambiando, è vero anche che per alcuni le cose non cambieranno mai; che vivere un sogno non costa nulla e che prepararsi ad una partita con un rituale personale non fa male a nessuno. Sebbene in questa epoca radical-chic l’essere scaramantici venga etichettato come anacronistico, non è ancora stato dimostrato che abbia effetti negativi. E quindi…

maradona compleanno

Altare votivo a Maradona a Napoli

Il colore: Napoli solo d’azzurro si veste?

Attenzione intanto ad una generalizzazione: non tutti i napoletani tifano azzurro. Alcuni, soprattutto giovani cresciuti nello sfortunato periodo di militanza azzurra nelle serie minori, tifano Milan, altri Inter altri ancora Juventus. Sarebbe pertanto prudente non chiedere ai tifosi della squadra cittadina cosa pensano degli altri e viceversa. Nel capoluogo campano ci si aspetta una sorta di derby. Di solito, infatti, ci si immagina che i tifosi “ospiti” scendano dal treno o da un pullman e vi risalgano poco dopo il fischio finale. Ma a Napoli non è così. Questo è un altro fattore che rende l’atmosfera infuocata. E non solo prima di uno scontro diretto come Napoli-Juventus: la classifica e la passione per il calcio, più in generale, porta gli uni a tenere un occhio su cosa fanno gli altri, in campo e in classifica, per eventuali sfottò e scontri verbali.

Il calore: la città brucia di passione

Napoli brucia ma di passione: i tifosi azzurri sono galvanizzati dagli ottimi risultati ottenuti fin qui e la Juve, non più vista come irraggiungibile, otterrà rispetto ma non vedrà tremare le gambe di nessuno. Il Napoli ci crede e deve crederci, a prescindere dalle polemiche dei disfattisti professionisti. La classifica sorride agli ottimi risultati e alle prestazioni da grande squadra: i fatti premiano gli azzurri che fanno bene ad approcciarsi al match a testa alta. Questo Napoli-Juventus promette fuoco e fiamme e probabilmente le scintille partiranno dagli spogliatoi ,per diventare incendio in campo e fumo sugli spalti per i tifosi che non reggono la tensione e si abbandonano alle sigarette. I meteorologi non lo dicono, ma Napoli sarà più calda quando ci si avvicinerà al fischio di inizio.

napoli-juventus

Milik e Hamsik tra le statue del presepe

La scaramanzia: i riti

Per quanto riguarda gli scaramantici ci sarebbe molto da dire viste le pittoresche trovate di alcuni tifosi. Arrivando nella prima settimana di dicembre, molti faranno il Presepe con una settimana d’anticipo e ci metteranno la statuetta di Maradona o di Hamsik. Molti intervistati da tv e giornali, nazionali e locali, dichiarano di vestire di solo azzurro, altri si limitano ad indossare l’intimo di quel colore nel solo matchday o al massimo un giorno prima. Altri invece vivono la partita più tranquillamente ma difficilmente guarderebbero Napoli-Juventus insieme al rivale di turno. Perchè com’è che si dice… Non è vero, ma Napoli, chi più e chi meno, ci credono un po’ tutti.