Redazione

Mario Rui ai saluti. Il Napoli è stanco di lui e viceversa. Il portoghese non si è mai ambientato né Sarri è stato mai convinto di lui sino in fondo. Ecco perché, in considerazione del recupero di Ghoulam, l’esterno portoghese potrebbe finire subito sul mercato.

Nell’attesa, ci si adatta

Mario Rui ha un problema di base: non riesce a interpretare fino in fondo il nuovo calcio di Sarri. Sotto tutti i punti di vista. Tecnico, tattico e fisico. Non ha il cambio di passo, né i piedi per servire assist ai compagni o scambiare il pallone nello stretto, cose che non faceva ad Empoli ma che ora gli sono richieste sotto il Vesuvio. Si fa trovare spesso fuori posizione ed è anche preso in mezzo nelle sortite avversarie. Non trova mai il tempo giusto per attaccare gli spazi ed è più unico che raro vederlo sulla linea di fondo avversaria. Fisicamente è sovrastato. Insomma un mezzo (anche più) disastro che, nonostante i flebili progressi mostrati nelle ultime settimane, rimane un peso più che una risorsa. Dunque addio, anche subito, e ci si arrangia con Hysaj e Maggio a coprire sulla destra. Gli impegni, dopo la sosta, non sono proibitivi e già a metà febbraio si potrebbe rivedere Ghoulam.

I possibili sostituti di Mario Rui

Mario Rui ha mercato all’estero e potrebbe lasciare Napoli sin da gennaio, se arrivasse una contropartita tecnica capace di rendere più del portoghese e, nel contempo, essere immediatamente catapultabile in campo. Il primo nome della lista è Alberto Moreno, esterno del Liverpool. Nel giro della nazionale spagnola, è un calciatore molto agile, dotato di buona tecnica e con un passato da esterno di centrocampo. La fisicità della Premier ne ha forgiato le qualità fisiche. L’alternativa non è spagnola, ma gioca in Spagna e risponde ai nomi di Razi Durmisi, esterno baso del Betis Siviglia. Un calciatore relativamente giovane (24 anni) esploso un po’ tardi ma con margini di miglioramento ancora inesplorati. Il Napoli può offrire sino a 10 milioni di euro per garantirsi un calciatore seguito da mezza Europa: acquistarlo subito significa evitare di partecipare a un’asta. Sulle sue tracce però c’è anche proprio il Liverpool. Quindi i casi sono due: o gli si soffia Durmisi, o, se i Reds arrivassero primi sul calciatore danese di origini macedoni, si potrebbe liberare Moreno.