Elisa Ferro Luzzi

Nella sfida che ha visto il Sassuolo pareggiare contro il Lucerna in Europa League, Andrea Consigli ha parato il rigore numero 13 in carriera. Ne ha neutralizzati 11 in Serie A, uno in B e si conferma uno degli estremi difensori più temibili in circolazione. Soprattutto per quel vizio, appunto, di negare spesso la gioia del gol a chi posiziona il pallone dagli undici metri. Ma chi sono i portieri para-rigori della Serie A, lo spauracchio degli attaccanti nostrani, la gioia dei fantacalcisti, quelli che negli ultimi anni non hanno fatto dormire sonni tranquilli ai rigoristi scelti dal mister?

HANDANOVIC A CACCIA DI PAGLIUCA

Il più temuto di tutti è Samir Handanovic. Il portiere dell’Inter, che nell’ultima stagione ha parato però un solo penalty, è vicino al record di Gianluca Pagliuca che in Serie A ne ha respinti 24. Il numero uno sloveno è fermo a quota 22, l’ultima parata risale a dicembre scorso quando si oppose a Candreva salvo poi subire gol sulla respinta. Fra le sue vittime preferite ci sono Toni (per ben due volte nella stagione 2014-2015), Cassano, Cavani, Hamsik, Eto’o e Kakà. Nella stagione 2010-2011 è riuscito a pararne 6, stabilendo un record. Buffon ne ha parati 19, la maggior parte dei quali nella prima parte della sua carriera: c’è un vero e proprio buco tra il 2003 e il 2011.

 

I PARA-RIGORI DELL’ULTIMA SERIE A

viviano

VIVIANO – Nell’ultima stagione di Serie A, il portiere che ha parato più rigori è stato Emiliano Viviano, estremo difensore della Sampdoria. Quattro i giocatori neutralizzati: Lazzari del Carpi, Birsa del Chievo, Berardi del Sassuolo e Candreva della Lazio. Paradossalmente l’ex Arsenal è stato il portiere più battuto della stagione, visti gli evidenti problemi difensivi riscontrati dalla formazione doriana, ma guida la classifica con 4 rigori parati. Si aspettava una chiamata da Antonio Conte che non è mai arrivata.

sportiello

SPORTIELLO – Ottima stagione anche per Marco Sportiello dell’Atalanta. Il portiere orobico, nonostante la giovane età, (23 anni), ha confermato più volte di essere molto abile dagli undici metri: nell’ultima stagione ha neutralizzato tre penalty, ovvero quelli battuti da Sansone dell’Atalanta, da Pogba della Juventus e da Paloschi del Chievo. Non succede tutti i giorni di parare un rigore al giocatore più costoso della storia. In carriera ne ha fermati cinque, è giovane e può raggiungere Handanovic. Anche lui si è candidato per un posto a Euro 2016.

 

consigli
CONSIGLI – Due rigori parati per Consigli nell’ultima annata, ma 11 totali in Serie A. Considerando che ha tre anni meno di Handanovic, potrebbe cominciare a tentare di avvicinarsi ai suoi numeri. L’estremo difensore neroverde si è opposto entrambe le volte a giocatori dell’Atalanta, Moralez e Denis. Nel 2012, quando nell’Atalanta ci giocava lui, si è reso protagonista di un episodio storico: durante la partita con il Cagliari ha parato due rigori, prima su Larrivey e poi su capitan Conti.

 

marchetti

MARCHETTI – Come Consigli anche Federico Marchetti: due penalty neutralizzati quest’anno. Tutti e due nella stessa partita: contro il Carpi ha costretto a rivedere il suo ruolo di rigorista Jerry MBakogu, che nella partita contro la Lazio non è riuscito ad oltrepassare il muro biancoceleste. Che è a quota 9 rigori parati in carriera e che è stato convocato da Conte come secondo di Buffon agli ultimi Europei.