Mattia Deidda

Un occhio al futuro per continuare il processo di crescita. La Lazio pensa a come migliorare la difesa. O meglio, pensa a come rifondarla. Della positiva stagione biancoceleste, il reparto arretrato è quello che sta convincendo meno, e con il miglior difensore in rosa probabile partente, Lotito deve pensare ad un piano. Il primo nome sulla lista è un vecchio amore: Rodrigo Caio piace, molto, alla Lazio.

Rodrigo Caio, pronto al calcio europeo

Difensore centrale classe 1993, brasiliano, attualmente al San Paolo. Portarlo a Roma non sembra semplice, ma neanche impossibile. Seguito dai biancocelesti per due stagioni, nell’ultima estate la Lazio sembrava vicinissima ad acquistarlo per 12 milioni di euro. Giocatore affidabile, in grado di prendere il controllo della difesa laziale e comandare il reparto. Esperienza in campionato e nella coppa Libertadores, è entrato nella lista biancoceleste non solo per le qualità di cui è in possesso, ma anche per la cittadinanza italiana ottenuta nel 2016. Un profilo in linea con la politica della squadra: giovane e di qualità, in grado di migliorare la rosa senza seguire le folli cifre che girano nel mercato attuale. Con ventiquattro anni sulle spalle, è pronto al salto di qualità che solamente il calcio europeo può regalare, e la Lazio, con una ormai costante presenza in Europa, è una delle migliori vetrine possibili.

Operazione rinnovo

Una linea difensiva che non lascia garanzie, né sul campo né tanto meno sul futuro. De Vrij continua ad essere sempre più lontano da Roma, Luiz Felipe, nonostante le ottime qualità mostrate quando chiamato in causa, rimane un profilo troppo giovane (1997) per assumere il controllo di una difesa che punta alla Champions League. Con Radu vicino al termine della carriera e Wallace e Bastos che non regalano nessun tipo di garanzia, il solo Rodrigo Caio potrebbe non bastare: torna di moda Fabian Balbuena, difensore paraguaiano classe 1991, attualmente al Corinthians. In scadenza nel 2018 (dicembre) la Lazio non avrebbe nessun problema a portarlo a Roma. Anche in questo caso si tratta di un giocatore già cercato dai biancocelesti. Rimane convinto delle proprie scelte Tare, consapevole di come ultimamente abbia spesso individuato i giusti profili per portare la squadra sempre più in alto.