Redazione

Milan, ribaltato a sinistra. Ci pensa Ricardo Rodriguez. Il 3-5-2 è salvo, nonostante l’assenza forzata di Conti. Una perdita pesante, quasi incolmabile per Montella. Capace, però, di ritrovare immediatamente il bandolo della matassa. Dentro Abate, con compiti prettamente difensivi: e se prima si affondava a destra, adesso si percorre la fascia sinistra.

Un acquisto azzeccato

Ricardo Rodriguez, esterno sinistro rossonero, quanto mai azzeccato per la fascia. Dopo pochi mesi è già un intoccabile. Il Milan, pur di averlo, ha sborsato oltre 20 milioni di euro. Soldi spesi benissimo: qualità, quantità e forza fisica. Montella lo adora. Stravede per questo calciatore che abbina efficacia e rendimento. Il ragazzo è assolutamente a suo agio negli schemi di Montella che prevedono molto lavoro sull’allungo, complici i frequenti cambi di gioco per eludere il pressing e aprire spazi alle spalle delle difese avversarie. Proprio la specialità della casa di Rodriguez, abile come pochi a dettare la linea di passaggio sulla pressione avversaria.

Difesa, accelerazioni, gol

Rodriguez, lo scorso anno, si è adattato a giocare da centrale difensivo e ha completato un bagaglio tecnico arricchendolo della capacità di leggere le situazioni a palla lontana. Fra l’altro, non ha minimamente patito la differenza fra Bundesliga e Serie A. In Germania si gioca un calcio profondamente diverso, molto più difensivo e tattico rispetto ai canoni teutonici. oltre ad avere un acume tattico fuori dal comune, è un esterno mancino di grandissima spinta. Potente, strutturato, veloce, preciso e sempre nel vivo del gioco: la soluzione ideale per entrambi gli schemi che ha in mente Montella.

A tutta fascia… nel 3-5-2

Il modulo di gioco varato da Montella gli garantisce un rendimento da centrocampista aggiunto. Roriguez crossa, tira e calcia anche da fermo. Punizioni calci d’angolo e…rigori. Certo, la concorrenza al Milan è parecchia. Non a caso, il secondo lo ha calciato Kessie. I piedi, però, sono eccezionali. In questa squadra solo Calhanoglu è in grado di calciare come lui. I numeri, del resto non mentono: 15 gol negli ultimi quattro tornei, 24 reti e 38 assist in carriera, a livello di club.  Cifre non proprio da difensore. Anzi.