Antonio Di Gennaro

Di Antonio Di Gennaro. Roma-Inter è una partita fra due squadre che hanno iniziato bene la propria stagione. Non sarà decisiva ma può aprire qualcosa di importante. Se vince la Roma, acquisirà maggiore consapevolezza e fiducia nei propri mezzi, indispensabile per affrontare con il piglio giusto gli impegni in Champions League. Se invece l’Inter riuscisse a vincere all’Olimpico manderebbe un segnale importantissimo, dimostrando di poter essere competitiva sino in fondo per la vittoria in campionato.

Entrambe le squadre arrivano all’appuntamento di questa sera con tre punti in classifica, frutto però di due vittorie maturate in circostanze profondamente diverse. L’Inter è reduce dalla sfida vinta contro la Fiorentina e ha ben impressionato per la facilità con cui ha imposto il proprio gioco. La Roma ha vinto a Bergamo, dove rischiava di più, considerato il valore dell’avversario e una rosa ancora da completare. Ecco perchè la vittoria dei giallorossi è molto importante. Un vero toccasana soprattutto per l’autostima del gruppo, che era un attimino calata dopo un precampionato culminato con la sconfitta di Vigo. Lo 0-1 sull’Atalanta è un’iniezione di fiducia che permette di guardare all’immediato futuro e all’incontro di questa sera con l’Inter con maggiore serenità.

L’Inter vista con la Fiorentina è piaciuta di più rispetto alla Roma. É una squadra di notevole spessore: sia per intensità tecnica e agonistica che per valori espressi sul terreno di gioco. Rispetto allo scorso anno è cresciuta moltissimo, sopratutto nel concetto di gruppo. Si vede l’impronta di Spalletti. Molto bene Icardi, che è tornato immediatamente ai suoi livelli. É un attaccante che potrà lasciare il segno in questa stagione. Mi sono piaciuti molto anche i nuovi innesti. Borja Valero e Vecino ma anche Brozovic. E attenzione a Skriniar: è un acquisto molto importante passato sottotraccia. Se ne è parlato poco ma sarà una grande rivelazione e un cardine della difesa.