Francesco Cavallini

Da quando esiste, il calciomercato è fatto di due grandi tipologie di affari. Le trattative e le occasioni. La grandezza di un Direttore Sportivo è tutta lì, nella capacità di gestire le prime e soprattutto di cogliere le seconde. E se Monchi ha dichiarato che non ci saranno acquisti nel mercato di gennaio della Roma, va assolutamente sottinteso che da questo discorso le occasioni sono chiaramente escluse. Dovesse esserci la possiblità di un gran colpo, sarebbe contro la stessa etica lavorativa dell’andaluso (ma, più in generale, di ogni operatore di mercato) non tentare di portare a casa un crack di mercato. E questa occasione per i giallorossi potrebbe chiamarsi Dani Ceballos.

Gli spagnoli a Madrid, quasi mai profeti in patria

Il centrocampista spagnolo, nato a Siviglia 1996, è stato premiato come miglior giocatore dell’Europeo Under-21 ed ha completato la sua estate da sogno con il trasferimento al Real Madrid. I Blancos si dimostrano sempre molto attenti al mercato interno ed hanno deciso di investire quasi diciassette milioni di euro per il talento del Betis. Un modus operandi molto simile a quello del Bayern Monaco, che si accaparra le promesse del calcio tedesco. Ma a differenza dei bavaresi, al Bernabeu non tutte le ciambelle in salsa spagnola riescono col buco. Basterebbe pensare a José Callejon, acquistato (anzi, ri-acquistato, dato che proveniva dalle giovanili del Real) dall’Espanyol, ma poi lasciato andare verso Napoli senza troppi rimpianti. Oppure a Illarramendi, pagato trenta milioni di euro alla Real Sociedad e rispedito al mittente dopo due stagioni.

Mezzala moderna, capace di giocare ovunque in mediana

E Dani Ceballos finora ha giocato poco, rendendo comunque molto. Non è certo facile trovare spazio, quando i titolari si chiamano Kroos, Modric e Casemiro e quando in panchina c’è sempre un Kovacic di scorta. Ma il centrocampista ha bisogno di giocare, in un momento della sua carriera in cui potrebbe definitivamente esplodere, diventando una delle stelle del calcio iberico e della nazionale maggiore. Si apre dunque qualche spiraglio, in cui Monchi può provare a inserirsi per portare a Roma il suo concittadino. Che sarebbe la pedina perfetta per completare la mediana giallorossa: una mezzala ottima sia in fase di possesso che in quella difensiva, che può essere schierata in qualsiasi posizione di un centrocampo.

Dani Ceballos e quella simpatia per la Roma…

Ci sarebbe da discutere la formula, perchè non è detto che il Real desideri perdere il suo gioiello. E allora ecco la possibilità di acquisto con recompra a favore dei Blancos, in un remake dell’affare Morata con la Juventus. La Roma si assicurerebbe un talento cristallino, con la possibilità di valorizzarlo e, se le Merengues decidessero di riprenderselo, di guadagnarci comunque. Ma cosa ne penserebbe Dani Ceballos? Probabile che l’idea lo attiri. Tra i tanti tweet del suo molto attivo profilo, ce n’è infatti uno che non deve essere sfuggito a Monchi: quello del 2013 in cui il centrocampista spagnolo festeggiava la vittoria della Roma nel derby risolto da Balzaretti. Un motivo in più per i giallorossi di tentare l’assalto. Perchè occasioni del genere vanno colte al volo.

dani ceballos