Redazione

Roma, emergenza terzino sino a un certo punto. Florenzi sta recuperando rapidamente e le ultimissime voci lo danno addirittura pronto per essere convocato contro l’Inter. Ovviamente è una ipotesi ancora da verificare, ma in ogni caso, complice la sosta, la Roma potrebbe addirittura mettere in stand by l’operazione esterno basso. Di Francesco ha iniziato le grandi manovre in vista dell’Inter. Manolas sarà sacrificato sulla destra. Toccherà al greco, con ogni probabilità, gestire la fantasia e l’offensiva di Perisic. Molto più calda, invece, la strada che porta all’esterno d’attacco. La trattativa fra Roma e Schick, questa volta non sarà una telenovela a puntate. Monchi non vuole ricalcare il canovaccio della trattativa Mahrez. Quindi la situazione di Schick andrà sbloccata, in un modo, o nell’altro, nelle prossime ore. 

La Roma è passata in vantaggio sulle dirette concorrenti

 Vi sono delle congiunture favorevoli alla trattativa. L’Inter deve aspettare l’ok dalla Cina, considerato che Suning è sotto il controllo della Repubblica Popolare Cinese per gli investimenti di capitali all’estero. La Juventus si è chiamata fuori. In sintesi: i giallorossi hanno l’accordo con la società, mentre l’Inter ha il placet del giocatore. Sabatini lavora in modo quasi ossessivo: non si è rassegnato a perdere Schick due volte in due anni. 12 mesi fa, l’attuale direttore sportivo nerazzurro poteva portarlo a Roma per soli 5 milioni. E adesso, offrendo 6 o 7 volte tanto, rischia di non andare a segno. E non ci sta: ecco perchè, perso Ferrero, ha lavorato ai fianchi il procuratore del ragazzo.

L’Inter, rischia di perderlo, perché entra in campo…Totti

Risultato: il giocatore preferisce l’Inter e va convinto ad accettare la Roma. Dunque da Trigoria hanno messo in campo l’artiglieria pesante. Francesco Totti. Nella sua prima missione da dirigente, l’ex capitano ha parlato direttamente con il calciatore per dissiparne dubbi e perplessità. Un po’ come Nedved, nella trattativa che poi ha portato Schick alla Juventus. Poi è andata come è andata. Resta da chiedersi se Totti sia stato convincente: beh, la sensazione è che la Roma abbia un’ulteriore e straordinaria carta da giocarsi in questa volata di mercato.