Luca Marchetti

di Luca Marchetti. Roma-Inter è già iniziata. In coda per Schick, sorpassi e controsorpassi. Prezzo che lievita, formule che cambiano, telefonate, sms, cene. L’unico che in questo momento si sta divertendo è Ferrero che comunque vada incasserà più di 35 milioni di euro. Cerchiamo di fare ordine allora. Senza partire da troppo lontano visto che la vicenda Schick ormai la conosciamo a memoria. Cominciamo allora da ieri sera.

A cena sono stati Walter Sabatini, direttore dell’area tecnica del gruppo Suning.  Piero Ausilio, direttore sportivo dell’Inter. Pavel Paska e Bruno Satin agenti del ragazzo. Per continuare a parlare, per far capire bene a chi è più vicino al ragazzo come intende utilizzarlo l’Inter e che progetto ha su di lui. E forse anche per rispondere al colpo ad effetto della Roma nella mattinata: Francesco Totti. Che ha sicuramente avuto un contatto con il giocatore, insieme a Di Francesco. E anche questo può fare la differenza, i primi passi di Totti come dirigente potrebbero essere quelli decisivi per una trattativa che ora molto probabilmente ci porteremo avanti fino all’ultimo.
E le cifre? Contano? Certo che contano. L’Inter offre circa 35 milioni di euro con dei bonus, ma con un prestito in obbligo di riscatto. E con un prestito pagato relativamente poco, ma con i 35 milioni pagati in tre anni. Quindi praticamente il grosso arriverà dalla prossima stagione. La Roma offre leggermente di più: 37 milioni di euro. La formula di trasferimento è sempre lo stesso, prestito con obbligo. Pagherebbe anche di più, al primo anno, il giocatore. Ma poi il resto dell’operazione sarebbe pagabile in 4 anni. Quindi differenze ce ne sono. Non determinanti, non decisive. Ma ci sono. Facile dire che in questo momento per la Samp sarebbe in vantaggio la Roma. Ma siccome, almeno da quello che filtra, al momento Schick avrebbe una preferenza leggera per l’Inter, ecco che torniamo da capo…

Inter Roma, Roma e Inter. Una monetina da lanciare in aria. Ma attenzione che non rimanga lì, perché magari arriva il solito PSG ad arraffare tutto il piatto. O magari il Monaco se dovessero arrivare i soldi di Mbappé. Oppure vi sentireste di escludere che alla fine di tutti questi litiganti nessuno gode e che la Samp si tiene Schick, per averlo in rosa ancora una stagione e ricominciare tutto questo a giugno (con però la clausola che torna…).

Mancano 7 giorni… poi qualche risposta sarà più ovvia…