Elisa Ferro Luzzi

Tempo di vacanze per i calciatori. Ma solo per quelli della nostra Serie A, a quanto pare. Impegnati in viaggi esotici e al calduccio, mentre in Serie B e in Inghilterra nel week end natalizio si è giocato eccome e se ne sono viste delle belle.

Quando la Serie A è in vacanza…

Ma andiamo con ordine. I nostri giocatori dove se ne sono andati per le feste? Icardi è volato in Argentina con tanto di dettagliata documentazione su Instagram da parte di Wanda Nara; Argentina anche per Biglia, Zarate, Burdisso, Oban, Alvarez e Munoz. Il laziale Immobile e gli atalantini Gomez e Pinilla hanno deciso di trascorrere il periodo di pausa nella calda Dubai mentre i più giovani, come per esempio Cataldi della Lazio, hanno invaso le spiagge degli Emirati Arabi. E’ rientrato in Sudamerica Felipe Melo, che se la spassa in un resort di Rio dove è volato anche Bruno Peres. Rincon è tornato in Venezuela, Dzemaili ha scelto un Safari in famiglia mentre Insigne ha optato per la montagna.

Ciro e Jessica Immobile in vacanza a Dubai

Ciro e Jessica Immobile in vacanza a Dubai

 

Icardi e Wanda Nara in vacanza in Argentina

Icardi e Wanda Nara in vacanza in Argentina

BOXING DAY TRA CONFERME E COLPI DELLO SCORPIONE
Mentre i nostri se la spassavano per mari e per monti, in Inghilterra è andato in scena il Boxing Day. Che ha regalato spettacolo e conferme: la conferma più bella è sicuramente la prima stagione inglese trionfale di Antonio Conte. Il Chelsea ha superato il Bournemouth infilando la dodicesima vittoria consecutiva e confermandosi al primo posto con 46 punti. Dal primo ottobre ad oggi sono arrivati solo successi: 28 gol segnati, 2 subito, una marcia inarrestabile verso la conquista della Premier. Il tris al Bournemouth nel giorni di Santo Stefano ha confermato Antonio Conte come nuovo idolo di Stamford.

Il Chelsea di Conte non è andato in vacanza

Il Chelsea di Conte protagonista del Boxing Day

Il Boxing Day ha visto anche sua maestà Zlatan Ibrahimovic tra i protagonisti. L’attaccante svedese ha segnato uno dei tre gol rifilati dal Manchester United al Sunderland e fornito l’assist alla splendida ed epica rete di Mkhitaryan. Da guardare e riguardare

LA PROTESTA DEI TIFOSI DEL LEICESTER
Altra brutta giornata invece per il Leicester: i campioni d’Inghilterra hanno perso 2-0 in casa dell’Everton. Ma questo Boxing Day le Foxes lo ricorderanno soprattutto per la singolare protesta contro il no al ricorso per lo stop di tre turni a Vardy: tutti allo stadio ha indossato la maschera del centravanti squalificato. Anche il diretto interessato.

Maschere di Vardy in segno di protesta contro la sua squalifica

Tifosi mascherati da Vardy durante il Boxing Day

LA SERIE B, IL BOXING DAY ALL’ITALIANA
In Italia si è giocata la ventesima giornata di Serie B sabato 24 dicembre. Serie B che ha regalato spettacolo e che ha visto l’aggancio del Frosinone al Verona in vetta alla classifica. Un Boxing Day all’italiana perfettamente riuscito quello a cui abbiamo potuto assistere in cadetteria, che ha scatenato anche una polemica tra Abodi e Tavecchio. “Giocare durante le feste di Natale è ormai una tradizione – ha sottolineato il presidente della Lega di B Andrea Abodi – e anche se qualcuno, come il presidente Tavecchio, non ne ha ancora capito il senso, noi proseguiremo anche nei prossimi anni e i numeri ci danno ragione. Non abbiamo avuto problemi con i giocatori con cui abbiamo concordato il calendario durante le feste e la successiva sosta di circa 3 settimane. Siamo noi a servizio dei tifosi e non viceversa”. Le squadre di B saranno di nuovo in campo tra il 28 e il 30 dicembre.