Elisa Ferro Luzzi

Quali sono le sorprese che ci ha regalato questo campionato di Serie A che sta per concludersi. Quale giorno migliore di quello di Pasqua per porsi questa domanda.

Le sorprese della stagione 2016-2017

La vera sorpresa di questo campionato è stata senza dubbio l’Atalanta di Gasperini. Ad inizio stagione nessuno avrebbe scommesso poi molto sul Papu Gomez e compagni, che invece lottano per un posto in Europa League. L’argentino si è messo particolarmente in evidenza e non solo su Instagram: ha realizzato ben 14 gol e 8 assist. Un’altra sorpresa che l’Atalanta ha trovato nell’uovo 2016-2017 è il difensore Mattia Caldara che a 22 anni, alla prima stagione in Serie A ha totalizzato 6 gol prendendosi il posto da titolare. Oltre a Frank Kessie, obiettivo di mercato dichiarato di tutte le big italiane.

gasperini atalanta

L’Atalanta di Gasperini sorpresa del campionato

La Lazio è un’altra delle sorprese di questa annata. Lo è soprattutto il suo tecnico, Simone Inzaghi: ricordiamo tutti che in estate il presidente Lotito aveva ingaggiato Bielsa che all’ultimo si è rifiutato di sedere sulla panchina biancoceleste. “Simoncino”, che sembrava solo un ripiego, si è poi rivelato uno dei tecnici più sorprendenti della stagione ed ha riportano fiducia all’interno della tifoseria laziale.

lazio derby

La Lazio di Inzaghi è una delle sorprese del campionato

Non possiamo non mettere in cima all’elenco delle sorprese Andrea Belotti. Il “Gallo” del Torino con 25 gol guida la classifica cannonieri di Serie A, nessuno ad inizio stagione su di lui avrebbe scommesso un euro. L’attaccante del Toro e della Nazionale è il talentuoso centravanti che tutti gli allenatori vorrebbero. Forte di testa, di destro, di sinistro, potente ma agile e generoso nella fase difensiva è un autentico uomo squadra ed è una delle sorprese più importanti di questa stagione.

Torino gol

Andrea Belotti sorpresa del campionato

Roberto Gagliardini ha davvero stupito tutti. L’ex centrocampista dell’Atalanta è stato l’acquisto del mercato invernale dell’Inter, nessuno però si aspettava che ne prendesse immediatamente il controllo dando ordine dato a centrocampo. Ora si è preso la Nazionale, meritatamente. La sua maturità (ha 23 anni) ha sorpreso tutti, non si è fatto schiacciare dalla pressione ed è diventato un leader.

Gagliardini Orsolini

Gagliaridini sorpresa dell’Inter

Dries Mertens. La sorpresa non riguarda il fatto che il belga sia un ottimo giocatore, ma che in questa stagione il Napoli lo abbia scoperto prima punta dopo l’infortunio di Milik. Mertens è così cresciuto in maniera esponenziale: 21 le reti siglate fino a questo momento, così come Maurito Icardi.

Mertens a sorpresa tra i primi cannonieri della Serie A