Luigi Pellicone

Juventus in ansia per Sturaro. Il centrocampista è uscito malconcio dal derby di Coppa Italia ed è una pedina fondamentale per Allegri, sia come ricambio che come…contropartita tecnica per le trattative di mercato. In questa ottica, il mediano è la chiave per arrivare presto e bene a Gayà, terzino del Valencia, che nelle idee della società è destinato alla fascia sinistra bianconera. L’erede di Jordi Alba potrebbe indossare la maglia bianconera, purchè si verifichino alcune condizioni di mercato. In primis, il trasferimento del mediano, messo però in discussione da alcune voci che circolano sulla stabilità del ginocchio del classe ’93.

Sturaro, addio necessario

Sturaro lontano da Torino non è una notizia che fa felici i tifosi bianconeri. Al di là della retorica della vita da mediano, è un calciatore apprezzatissimo da tutto l’ambiente, Allegri compreso. Il centrocampista recita a memoria il mantra “corri e zitto”, consapevole del proprio ruolo e assolutamente disponibile a recitarlo. Si è immediatamente calato nella realtà del club: mai una parola fuori posto, tanto lavoro e massima disponibilità. E, soprattutto, la capacità di farsi trovare sempre pronto, sebbene il minutaggio sia limitato. Doti che lo hanno fatto diventare un beniamino dei tifosi bianconeri, sensibili alla classe ma anche alla dedizione alla causa.

L’affare s’ha da fare

Serietà, dedizione alla causa e grande spirito di sacrificio sono doti spendibili ovunque. Ecco perchè al Valencia l’ipotesi Sturaro, purchè stia bene fisicamente e offra le giuste garanzie, non dispiace affatto. E quindi la Juventus è speranzosa. Vuole Gayà a un prezzo abbordabile. E il costo del cartellino scalerà quando Sturaro avrà il biglietto e le valigie pronte per la Spagna. L’affare s’ha da fare, ginocchio permettendo. Allegri, per motivi diversi, perderà Alex Sandro e Asamoah. Dunque è necessario arrivare per primi sul giocatore spagnolo a prezzo abbordabile. In questo senso si può contare sull’amicizia con il Valencia (grazie alle cessioni di Neto e Zaza, entrambi protagonisti della Liga) e si deve sperare…nella bontà delle articolazioni di Sturaro.