Elisa Ferro Luzzi

Non capita molto spesso in Serie A di vedere due tecnici abbandonare la propria panchina nella stessa partita. E’ successo invece ieri durante Lazio-Atalanta, gara vinta dai biancocelesti per 2-1: Simone Inzaghi e Giampiero Gasperini hanno entrambi perso le staffe e sono stati espulsi dall’arbitro Pairetto. Nel primo tempo il cartellino rosso se lo è preso Simone Inzaghi, che si è poi opposto all’allontanamento urlando “Non ho fatto niente, rimango qui”. La questione è andata avanti fino all’intervento di capitan Biglia, richiamato dal fischietto per sedare la polemica: Inzaghi ha continuato ad opporsi fino ad una stretta di mano con l’arbitro che non lo ha calmato assolutamente. Stessa fine ha fatto Gasperini che, allontanato da Pairetto nella ripresa, ha così commentato la vicenda: “Per par condicio dovevo essere espulso anche io dopo Inzaghi, non c’era nulla, nessun motivo. Sono uscito qualche volta dalla mia area, meritiamo rispetto. Il quarto uomo per tutta la partita minacciava di buttarmi fuori, così non è possibile”. Una telecamera ha però ripreso i plateali insulti del tecnico dell’Atalanta nei confronti del direttore di gara.

Gasperini espulso anche insieme a Mihajlovic

Non è cosa di tutti i giorni, dicevamo, vedere entrambe le panchine senza tecnico durante una partita di pallone. Dopo Lazio-Atalanta si è parlato di episodio singolare, anche se qualche precedente c’è e non bisogna neanche andare a guardare troppo lontano. E, pensate un po’, l’ultima volta che è accaduto c’era sempre di mezzo Gasperini. E un ex laziale: Sinisa Mihajlovic. Stiamo parlando di Atalanta-Torino dell’11 settembre 2016, gara vinta 2-1 dai bergamaschi che ha visto anche l’espulsione di entrambi i tecnici. Ad esser buttato fuori per primo è stato l’allenatore serbo per proteste troppo veementi nate per un fallo fischiato a Maxi Lopez su Toloi. Questo allontanamento ha risvegliato l’animo combattivo di Mihajlovic che al triplice fischio dell’arbitro Mariani non ha saputo trattenere la sua ira davanti ai giornalisti: “Se mi arrabbio lo faccio per un motivo giusto, ho visto falli fischiati per l’Atalanta e non a noi; due pesi e due misure, dico. È assurdo che io sia stato espulso dal campo per delle stupidaggini quattro volte in due anni”.

Sinisa Mihajlovic espulso durante Atalanta-Torino

Sinisa Mihajlovic espulso durante Atalanta-Torino

E Gasperini in tutto ciò? Buttato fuori quasi all’ultimo, quell’11 settembre  – forse complice la vittoria – la prese con filosofia: “L’area tecnica è troppo piccola e mi sono trovato spesso fuori. Io stavo richiamando un mio calciatore ma l’arbitro mi aveva già richiamato più volte ed è andata come è andata perché probabilmente ero fuori dall’area”.

DOPPIA ESPULSIONE A BRACCETTO: SARRI E VENTURA
Doppio allontanamento di tecnici anche al San Paolo all’inizio del 2016. L’arbitro Di Bello, su segnalazione del quarto uomo, ha mandato via sia Sarri che Ventura al minuto 77 tra lo stupore generale del pubblico presente e degli allenatori stessi. Il tecnico partenopeo è stato fatto fuori perché uscito dalla sua area tecnica a protestare per un fallo non concesso a Koulibaly. Per quanto riguarda Ventura, la causa dell’allontanamento sono stati due pugni dati alla propria panchina per un errore di Bovo. In questo caso sarebbe bastato un richiamo, le urla dell’attuale ct della Nazionale “Ma si può uscire per una cosa del genere?” ancora riecheggiano tra le mura del San Paolo.

Sarri e Ventura espulsi da Damato durante Napoli-Torino

Sarri e Ventura espulsi da Damato durante Napoli-Torino

DOPPIA ESPULSIONE A BRACCETTO 2: CONTE E MARAN
Un paio d’anni prima una scena del genere si è verificata al Massimino durante Catania-Juventus, vinta 1-0 dai bianconeri. Al minuto 31 l’arbitro Damato ha cacciato via sia Conte che Maran: l’ex tecnico bianconero aveva chiesto il secondo giallo per Bergessio e l’attuale allenatore del Chievo gli aveva risposto. Da lì la decisione di buttarli fuori entrambi. Questo il commento politically correct di Conte all’epoca: “Il signor Damato ha voluto dare un monito ai partecipanti in campo, cacciando gli allenatori e stemperando gli animi. Lo abbiamo capito sia io che Rolando”.

Conte e Maran espulsi insieme durante Catania-Juve

Conte e Maran espulsi insieme durante Catania-Juve