Adriano Stabile

«Basta stranieri, adesso basta stranieri». I tifosi della Curva Nord dell’Udinese sono clamorosamente sbottati lo scorso 1° ottobre, abbandonando gli spalti prima della conclusione del match casalingo perso 3-0 con la Lazio. La squadra friulana, in questa stagione, ha schierato come titolari solamente calciatori provenienti dall’estero, per nove volte su nove giornate. Manca un’identità con il territorio e, soprattutto, i risultati stanno scontentando i tifosi: l’Udinese è sedicesima in campionato e ha subito l’onta dell’eliminazione dalla Coppa Italia ad opera dello Spezia, che già lo scorso anno aveva purgato la Roma. La squadra friulana peraltro era già stata protagonista della prima partita della storia del nostro calcio con 22 stranieri in campo, il 23 aprile scorso, nella gara persa 3-1 a San Siro con l’Inter.

Nove volte su nove Udinese con tutti stranieri

Gli unici italiani che hanno fatto capolino sul terreno di gioco, per pochi minuti, sono stati Gabriele Angella, difensore 27enne con due presenze stagionali, e Francesco Lodi, centrocampista 32enne con una sola apparizione in campionato. Ma quest’ultimo da qualche settimana non viene neanche più portato in panchina, da quando il nuovo allenatore Gigi Delneri è subentrato all’esonerato Beppe Iachini. L’ex centrocampista del Catania ha dovuto combattere anche con un problema muscolare alla coscia sinistra, ormai superato.

Udinese stranieri

Gabriele Angella, 27 anni, nella scorsa stagione era al QPR

ANGELLA PRONTO AL DEBUTTO DA TITOLARE A PALERMO
«Gli stranieri? La ricetta è trasmettere le prerogative del calcio italiano a chi non è abituato ad averle» ha detto Delneri nel giorno del suo insediamento, tre settimane fa. Il tecnico dell’Udinese non ha tanta scelta: in rosa, di italiani, ci sono soltanto Lodi, Angella, Faraoni oltre ai portieri di riserva Scuffet e Perisan. Proprio Angella potrebbe finalmente partire titolare, domani sera a Palermo nel posticipo del turno infrasettimanale, in una logica di turn-over voluta da Delneri con tre partite da affrontare in otto giorni. Angella dovrebbe rimpiazzare Samir, che necessita di riposo dopo aver giocato due gare al rientro da un infortunio muscolare. Il difensore di Firenze agirà da centrale con il conseguente slittamento in fascia sinistra di Felipe. L’allenatore friulano riuscirà così a strappare un mezzo sorriso ai tifosi della Curva Nord bianconera: soprattutto se arriverà un risultato positivo.

LE FORMAZIONI DELL’UDINESE NEL CAMPIONATO 2016-17
In grassetto i calciatori italiani in campo

  1. ROMA-UDINESE 4-0: Karnezis; Widmer, Heurtaux (7′ st Angella), Danilo, Samir, Adnan; Badu, Hallfredsson, Fofana (34′ st Lodi); De Paul (23′ st Penaranda); Zapata.
  2.  UDINESE-EMPOLI 2-0: Karnezis; Widmer, Danilo, Felipe, Samir; Badu, Fofana, Hallfredsson; Evangelista (35’ st Kone), De Paul; Zapata (18’ st Perica). Reti: Felipe, Perica.
  3.  MILAN-UDINESE 0-1: Karnezis; Widmer, Felipe, Danilo, Armero; Badu, Kums, Hallfredsson; De Paul (44′ st Angella); Zapata (40′ st Matos), Thereau (16′ st Perica). Rete: Perica.
  4.  UDINESE-CHIEVO 1-2: Karnezis; Wagué, Danilo, Felipe, Armero; Hallfredsson (20′ st Kone), Kums, Badu; De Paul (31′ st Evangelista); Thereau (42′ st Perica), Zapata. Rete: Zapata.
  5.  UDINESE-FIORENTINA 2-2: Karnezis; Heurtaux, Danilo, Felipe, Adnan; Badu, Kums, Kone (40’ st Jankto); De Paul; Perica (26’ st Penaranda), Zapata (30’ st Thereau). Reti: Zapata, Danilo.
  6.  SASSUOLO-UDINESE 1-0: Karnezis; Heurtaux, Danilo, Felipe, Adnan; Kone, Kums, Jankto; De Paul (38′ Zapata); Penaranda (16′ st Perica), Thereau (30′ st Ewandro).
  7.  UDINESE-LAZIO 0-3: Karnezis; Heurtaux, Danilo, Felipe, Adnan; Kone, Kums, Badu (33’ st Jankto); De Paul (18’ st Penaranda); Zapata, Perica.
  8.  JUVENTUS-UDINESE 2-1: Karnezis, Wague, Danilo, Felipe, Samir (1’ st Adnan), Kums, Thereau, Jankto (30’ st Heurtaux), Fofana, De Paul (10’ st Perica), Zapata. Rete: Jankto.
  9.  UDINESE-PESCARA 3-1: Karnezis; Widmer, Danilo, Felipe, Samir (81′ Heurtaux); Kums, Jankto (63′ Hallfredsson), Fofana; Thereau, Zapata, De Paul (57′ Badu). Reti: Thereau, Thereau, Zapata.