Redazione

Ancora 180 minuti, forse qualcosa in meno, e avremo i tanti sospirati verdetti. Per il titolo manca poco, per la Serie B sarà ancora una lotta incerta come quella per l’accesso diretto in Champions in cui a decidere sarà probabilmente l’ultima giornata. La Juventus con il Crotone ha la possibilità di centrare il record del sesto scudetto consecutivo con un turno di anticipo. Ai bianconeri basta una vittoria, mentre più complessa la situazione per chi deve salvare la pelle e mantenere un posto in paradiso. Come spesso accade dopo una stagione sfibrante ecco puntuali le solite polemiche legate alla contemporaneità. Enrico Preziosi, presidente del Genoa, va giù duro attaccando la Figc che dovrebbe intervenire per cambiare lo stato delle cose. Le sue dichiarazioni.

“Vi faccio una domandasi legge sulla Gazzetta dello Sport– . Se voi siete la Juventus e sapete già di aver vinto lo scudetto, perché Roma e Napoli non fanno tre punti il sabato, la domenica fate giocare Higuain contro il Crotone rischiando che si infortuni prima della finale di Champions? Io non contesto nulla, ma pongo solo in evidenza un problema. Roma e Napoli sono ancora in lotta per lo scudetto, oltre che per il secondo posto. Logica vuole che giochino in contemporanea con la Juventus e tra loro per garantire la regolarità del campionato. La Federazione può intervenire per garantire la regolarità del campionato. Carlo Tavecchio ha ricevuto già un’istanza nostra e dell’Empoli e può intervenire in tal senso. Io me lo auguro per il bene delle 20 squadre di A, non solo per il Genoa. So bene che la Juventus è una società seria a prescindere dalla situazione di classifica. Il mio dubbio non è certo sull’impegno, ma sulla competitività. Tv? Abbiamo preso accordi, è vero, ma c’è sempre un limite: sacrificare l’etica sportiva per qualche soldo in più dalle piattaforme televisive mi sembra un errore. Un conto se il campionato è chiuso come lo era lo scorso anno, quando nelle ultime giornate praticamente tutti i verdetti erano già stabiliti. Un altro se molte squadre sono ancora in lotta per gli obiettivi”. I social sembrano appoggiare la tesi di Preziosi, anche se molti non approvano. Se il Genoa non avesse venduto Ocampos, Pavoletti e Rincon a gennaio, forse Preziosi non avrebbe sollevato la questione e i rossoblù non avrebbero lottato fino in fondo per evitare la serie B.