Matteo Muoio

Il Barcellona a fine stagione cambierà allenatore, Luis Enrique ha annunciato l’addio a inizio mese. Quindi, coi blaugrana pienamente in corsa su tre fronti, è partito il toto allenatore. Si è fatto il nome di Allegri, quello di Koeman e poi quello di Valverde – unica candidatura realmente attenzionata dalla dirigenza – ma alla fine dovrebbe spuntarla Juan Carlos Unzuè, attuale assistente di Luis Enrique. Una soluzione interna, come fu nel 2008 con Guardiola e col compianto Villanova dopo di lui; un uomo che conosce squadra, ambiente e società, per proseguire un discorso tecnico-filosofico cominciato proprio con l’attuale tecnico del City e ripreso da Luis Enrique – altro allenatore allevato in casa – dopo la poco felice esperienza forestiera col Tata Martino. Unzuè ha già incassato il placet di alcuni senatori dello spogliatoio come Iniesta, Piquè e Rakitic e gode della fiducia del CdA blaugrana . Per la maggior parte degli appassionati, comunque, resta quasi uno sconosciuto; per questo abbiamo raccolto 5 cose da sapere sul suo conto.

Unzuè e Luis Enrique lavorano insieme dal 2013

 

Sempre in Spagna

Cinquant’anni, ex portiere. In carriera, sia da giocatore che da allenatore non ha mai varcato i confini iberici. Ha giocato con le maglie di Osasuna, Barcellona, Siviglia, Tenerife e Real Oviedo, mentre ha già avuto due esperienze da allenatore della prima squadra in Segunda Divisiòn con Numancia – stagione 2010/2011 – e Racing Santander, anche se con i cantabri ha dato le dimissioni prima dell’inizio del campionato per via di dissidi con la società, all’epoca inquisita dalla federazione e dal fisco spagnolo.

RECORD-MAN A SIVIGLIA
Con la maglia del Siviglia è arrivato a 222 presenze in Liga. Ancora oggi è il portiere con più apparizioni in massima serie nella storia del club.

TRE VOLTE AL BARCELLONA
Quella come assistente di Luis Enrique è la terza parentesi di Unzuè al Barcellona. C’era stato da giocatore dal 1988 al 1990 – faceva da riserva a Zubizarreta – e come allenatore dei portieri dal 2003 al 2010, coprendo tutta la gestione Rijkaard e il primo biennio di Guardiola.

Unzuè – di spalle – parla con Messi

UOMO DI FIDUCIA DI LUIS ENRIQUE
Nel 2013 è entrato nello staff di Luis Enrique come assistente tecnico, appunto. I due si conobbero nel 2008, quando Lucho venne nominato tecnico del Barça B. Unzuè è il suo “tattico”: è lui a occuparsi degli schemi da palla inattiva, studiati e preparati meticolosamente.

CAMPIONE E ALUNNO CON LOPETEGUI
Nel 1985 Unzuè si è laureato campione del mondo di categoria con l’U.20 spagnola. Di quella selezione faceva parte pure l’attuale ct iberico Julen Lopetegui. I due hanno frequentato assieme pure il corso da allenatore presso i centri della Federazione basca.

Il ct spagnolo Julen Lopetegui