Marco Piccari

 E io rinascerò cervo a primavera, oppure diverrò gabbiano da scogliera… La primavera è ancora lontana e anche il gabbiano non sembra spiccare il volo. Il Milan vince contro il Chievo e Montella, aspettando il decollo, prova a rinascere. Finalmente, dopo 3 sconfitte e un pareggio, per il Milan arriva una vittoria. Un successo che regala un po’ di morale e ottimismo per la sfida contro la Juve del prossimo turno di Serie A.  Vincenzo Montella vuole provare a rinascere, anzi a decollare, ma dietro l’angolo c’è la Juve. E a San Siro una scintilla potrebbe non bastare: questa volta serve un bombone!!!

Perdono, perdono … io soffro più ancora di te!!!

Ma quale cori!!! A Bologna hanno sentito cantare solo Senad Lulic. Il bosniaco al momento della sostituzione è esploso per manifestare tutto il suo disaccordo nei confronti di mister Inzaghi. Il tecnico però non si è scomposto. Simone ha dato le spalle al campo e con lo sguardo ha incenerito Lulic. Occhi fissi, profondi e penetranti che hanno detto più delle parole. Ora Lulic dovrà riconquistare Inzaghi per non perdere l’amore del tecnico. A Formello dirige Peruzzi, canta Lulic : il brano è Perdono.