Marco Piccari

Faccio presto, mi fa volare. Non e uno scherzo, mi fa volare…

Qualcuno giura di aver sentito cantare, dai dirigenti nerazzurri, questa canzone dopo Inter -Sampdoria. Una brano tutto dedicato a Luciano Spalletti e infatti è proprio lui a far volare i nerazzurri in alto davanti a tutti.

Volere volare

Ok e un primato momentaneo, ma per una giornata non è uno scherzo, l’Inter vola davvero.  Lassù, in cima, guarda tutti, anche quelli che in estate hanno speso milioni per stare invece laggiù in basso. Poca spesa e massimo rendimento per l’Inter che con un solo acquisto, il tecnico Spalletti, viaggia e per un giorno sogna. Sto volando non mi disturbate, canticchia Luciano ad alta voce, un ritornello che spedisce dalle parti di Roma dove qualcuno gli risponde con ragazzo fortunato. Magra consolazione per chi al momento lo vede volare…

Non gioco più, almeno per due turni

Non gioco più me ne vado. Non gioco più lascia stare, non gioco più ti assicuro.

Chi non gioca, almeno per due turni, è Leonardo Bonucci. Il gomito galeotto ha mandato in castigo il difensore del Milan. Un gesto che gli farà saltare, per squalifica, anche la sfida contro la Juventus. Ma Allegri e compagni non sono proprio contenti, anzi qualcuno ha intonato anche maledetta sfortuna. Eh sì, perché un Bonucci così, in questo momento avrebbe fatto più comodo agli avversari che al Milan…