Elisa Ferro Luzzi

Il passaggio della Juventus in finale di Coppa Italia passa per Napoli. La squadra di Allegri parte in vantaggio, in virtù della vittoria per 3-1 conquistata nella partita d’andata del 28 febbraio allo Stadium. Solo in caso di una vittoria del Napoli per 2-0 il risultato verrebbe ribaltato visto che a parità di gol segnati nel doppio confronto (3) la squadra di Sarri ne avrebbe fatti di più in trasferta. Rimontare la Juventus è possibile? L’ultima volta che la squadra bianconera è stata rimontata in Coppa Italia dopo aver vinto la gara d’andata risale alla finale contro il Parma del 2002. Da allora, sono cinque le occasioni in cui quando i bianconeri hanno vinto il match d’andata hanno poi passato il turno.

Juve rimontata dal Parma nel 2002

Ma cosa è successo in quella doppia semifinale contro il Parma? Ripercorriamo la storia di quegli anni e riviviamo quella doppia finale

JUVE STAGIONE 2001-2002
Salutato Ancelotti visti gli insuccessi delle ultime stagioni, la Juve si riprende Lippi mentre sul mercato lascia partire Van der Sar, Zidane e Pippo Inzaghi. Al loro posto arrivano Buffon, Nedved, Salas e Thuram. Dopo un girone d’andata non del tutto convincente e l’entrata in Borsa a dicembre, la Juve risale in classifica: la lotta per lo scudetto viene riaperta a causa delle incertezze dell’Inter capolista. Incertezza che si rivela fatale in quello che è poi diventato il famoso 5 maggio interista. Giunta all’ultima partita con un punto di ritardo dai nerazzurri, la Juventus riesce in un incredibile sorpasso che le regala il tricolore: Ronaldo (le cui lacrime fanno poi il giro del mondo) e compagni cadono 4-2 sul campo della Lazio mentre i bianconeri vincono per 2-0 in casa dell’Udinese sorpassandoli. Un trofeo però sfugge a Lippi in quella stagione: la Coppa Italia

del piero trezeguet 5 maggio

Del Piero e Trezeguet festeggiano lo scudetto 2001-2002 vinto dalla Juve

PARMA STAGIONE 2001-2002
Con la stagione 2001-2002 inizia il declino del Parma in Serie A. Nulla a confronto di quanto successo dopo (il crac Parmalat, il fallimento, il nuovo inizio dalle serie minori), ma il club – che negli anni precedenti aveva fatto parte delle sette sorelle e aveva anche vinto la Coppa Uefa – comincia a vendere i pezzi pregiati. Arrivano in Emilia tra tante attese Nakata dalla Roma e Frey dall’Inter, torna in Emilia Taffarel. Ma partono Buffon e Thuram, destinazione Juve. Dopo la sconfitta ai preliminari di Champions con il Lille ed i risultati negativi in campionato, Tanzi fa fuori Ulivieri e prende Passarella, che viene anche lui cacciato dopo aver incassato 5 sconfitte in 5 giornate. Nel vertice societario a questo punto cambia qualcosa: nella dirigenza si insedia Sacchi (che l’anno prima era stato l’allenatore ma poi aveva lasciato per troppo stress) in panchina va Carmignani, tecnico delle giovanili del club ducale. Il Parma riesce a salvarsi solo alla terzultima giornata. Inaspettatamente, nonostante la stagione disastrosa, arriva un trofeo: la Coppa Italia, appunto. Vinta contro la Juve fresca di conquista dello scudetto. Infatti, nonostante la sconfitta della partita d’andata per 2-1 (Amoruso su rigore, Zalayeta e Nakata) il Parma al Tardini conquista la terza Coppa Italia della sua storia grazie ad un gol di Junior. Si tratta dell’ultimo trofeo in assoluto vinto dal club ducale.

parma juve 1-0

La formazione del Parma che vinse l’ultima Coppa Italia nel 2002 (foto settorecrociatoparma.it)

Per gli amanti del calcio Old Style, ecco i tabellini della partita d’andata e di quella di ritorno. Preparate i fazzoletti:

Coppa Italia 2001-2002 – Finale, andata

Torino, giovedì 25 aprile 2002

JUVENTUS-PARMA 2-1
MARCATORI: Amoruso rigore 6, Zalayeta 57, Nakata 90+1
JUVENTUS: Carini, Birindelli, Thuram, Tudor (Montero 46), Paramatti, Zenoni, Conte A., Davids (Tacchinardi 58), Nedved (Zambrotta 46), Amoruso, Zalayeta. – Allenatore Lippi
PARMA: Taffarel, Djetou (Gurenko 46), Boghossian, Benarrivo, Sartor, Appiah (Nakata 74), Lamouchi, Diana, Marchionni, Micoud, Hakan Sukur (Bonazzoli 58). – Allenatore Carmignani
ARBITRO: Collina

Coppa Italia 2001-2002 – Finale, ritorno

Parma, venerdì 10 maggio 2002

PARMA-JUVENTUS: 1-0
MARCATORI: Junior 4
PARMA: Taffarel, Sartor (Ferrari 87), Sensini, Benarrivo, Diana, Almeyda, Lamouchi, Junior, Micoud (Bonazzoli 83), Nakata (Appiah 85), Di Vaio. – Allenatore Carmignani
JUVENTUS: Carini, Birindelli (Del Piero 46), Ferrara C., Montero, Paramatti, Zenoni, Conte A., Tacchinardi, Zambrotta, Zalayeta (Salas 73), Amoruso (Trezeguet 56). – Allenatore Lippi
ARBITRO: Paparesta G.