Maurizio Compagnoni

Marco Borriello è uno che riempie che le cronache dei giornali di gossip. E questo, spesso, fa passare in secondo piano i suoi meriti sportivi. Aggiungo che lui ( ha tutto il diritto di comportarsi come meglio crede, ci mancherebbe) fa poco per non alimentare il personaggio. Per firmare il contratto con il Cagliari è partito con un volo privato da Ibiza. Insomma, ci siamo capiti.
Ma Borriello è anche un ottimo attaccante, uno che vederla porta e che, cosa molto gradita agli allenatori, lavora tantissimo per la squadra. Che se deve dare il lavoro sporco davanti – prendere e dare botte- lo fa. Riparte da Cagliari dopo una stagione complicata in cui, comunque, ha segnato otto gol tra Carpi e Atalanta. Con Rastelli può far bene perché la struttura di squadra e in grado di esaltarne le qualità. Il Cagliari gioca con due trequartista tecnici e rapidi come Farias e Joao Pedro. Sembrano ideali per giocare assieme a Borriello. Che in Sardegna potrebbe trovare una situazione simile a quella che lo esaltò  al Genoa e ribadire che, al di là del gossip, il calciatore c’è ed è in grado di essere protagonista.

BORRIELLO DA FORMENTERA SI PREPARA AL RIENTRO