Riccardo Gentile

Le buone notizie arrivano, tanto per cambiare, dalla nazionale di Loew che, durante la sosta, ha liquidato senza affanni Repubblica Ceca e Irlanda del Nord. Cinque gol fatti, nessuno subito, primo posto nel girone di qualificazione a Russia 2018. Tutto come da copione, un po’ come quello che sta accadendo nelle prime sei giornate in Bundesliga. Il Bayern è in testa e guai a sorprendersi, il fuori programma è invece  rappresentato dall’Hertha Berlino al secondo posto. Già da stasera, però, le gerarchie potrebbero invertirsi. Il Borussia Dortmund, imbattuto in casa da 24 partite in Bundes, potrebbe scavalcare proprio l’Hertha con una vittoria. E’ di sicuro la sfida più interessante della settima giornata, con la squadra di Tuchel reduce dalla sconfitta di Leverkusen e pronta a riprendere la marcia con Pulisic, Rode, Gotze e Dembelè dietro ad Aubameyang. Vincere, superare l’Hertha e salire a -1 dal Bayern almeno per una notte, è questo l’obiettivo. Ancelotti risponderà sabato pomeriggio a Francoforte,  in una sfida dal pronostico a senso unico. Negli ultimi 10 incroci con l’Eintracht il Bayern ha vinto 8 volte e pareggiato 2, senza subire gol da 757’. Alla stessa ora scenderà in campo una delle sorprese di questo avvio di campionato: il Colonia, ancora imbattuto come Redbull Lipsia e Bayern. In casa contro l’Ingolstadt il compito sembra essere alla portata della squadra di Stoger, che non perde in campionato addirittura da aprile. Il neopromosso Lipsia andrà a far visita a una delle delusioni di questo avvio di campionato, il Wolfsburg di Mario Gomez. Solo 6 punti nelle prime 6 partite, con l’ex attaccante viola ancora a secco: 450’ senza gol, un rendimento che, almeno per il momento, gli ha fatto perdere la nazionale. Eppure la scorsa stagione aveva chiuso da capocannoniere del campionato turco con 26 gol, vincendo anche il titolo con il Besiktas.

Schalke 04: un inizio disastroso

Addirittura peggiore la partenza dello Schalke 04, con cinque sconfitte nelle prime cinque giornate. Prima della sosta, qualche segnale di risveglio, prima la vittoria in Europa League contro il Redbull Salisburgo, poi il primo successo in campionato (4-0) sul Borussia Monchengladbach. Per Markus Weinzierl una sfida speciale, quella di domani pomeriggio. Per la prima volta si presenterà ad Augsburg da avversario. Anche da quelle parti, nel 2012, cominciò a rilento la sua avventura, con una sola vittoria nella prima parte di stagione. Poi, i risultati gli hanno dato ragione nelle stagioni successive.  Da ricordare la storica qualificazione all’Europa League e una vittoria sul Bayern di Guardiola in campionato. L’Augsburg non batteva i bavaresi dal 1961.