Maurizio Compagnoni

Non c’è nulla di meglio in Italia. E anche in Europa, a parte Real Madrid e Barcellona, nessuno ha un attacco come quello della Juve. Compreso, a mio giudizio, anche il duo del Bayern Monaco Lewandoaki-Muller. Rispetto a loro, Higuain e Dybala hanno più qualità, sono più imprevedibili. Non c’è solo la somma del talenton dei due attaccanti bianconeri a preconizzare una stagione esaltante. C’è anche la compatibilità che raggiunge percentuali che si arrampicano verso il 100%. Higuain e Dybala sembrano fattibi per giocare insieme. Soprattutto da quando l’ex palermitano si è trasformato in seconda punta. Higuain è potente ex egoista, Dybala agile e altruista. I due attaccanti hanno grande tecnica ma Dybala ha più estro. E poi sono entrambi argentini, il che autorizza ad immaginare anche un certo feeling fuori dal campo. Si può discutere sulle cifre pagate dalla Juve: Dybala, bonus compresi, è costato quasi 40 milioni con un solo hanno di contratto; Higuain è stato pagato, a 28 anni e mezzo, 90 milioni. Ma tecnicamente Marotta ha fatto un capolavoro: una coppia di attacco così forte si è vista poche volte nella storia della serie A.