Marco Piccari

Il Nizza3-1 sul Guingamp, è tornato alla vittoria dopo 3 pareggi consecutivi, centrando il settimo risultato utile che gli consente di riprendersi la vetta della Ligue 1 in coabitazione con il Monaco. Un ottimo cammino quello delle aquile rossonere. A colpire è ancora una volta il ragazzo con la maglia numero 9. Impossibile non sottolineare la prova di Mario Balotelli che in Francia sta tornando sempre più Super.

Balotelli non reagisce più alle provocazioni

Dopo gli insulti ricevuti a Bastia e il litigio con il tecnico Ciccolini, gli occhi di tutti erano ancora una volta puntati su di lui. L’osservato speciale, come spesso sta accadendo in questa stagione, non ha deluso e dopo il calcio di avvio ha subito dato segnali importanti. Schierato come punta centrale nel 4-3-3 di Favre, l’ex Liverpool si è mosso immediatamente con grande voglia e determinazione e sin dai primi minuti si è messo a lottare contro gli avversari. Ancora una volta non sono mancati calcioni e contrasti duri, ma Mario non si è mai lasciato andare e questo è un segnale molto importante. Cresta alta e testa sgombra. In campo non si è mai fermato e anche contro il Guingamp ha messo lo zampino in più di un’azione. Feroce in occasione del gol di Seri dove con cattiveria e voglia ha difeso il pallone per poi saltare due avversari e avviare l’azione del 2-0. Nel corso del match non sono mancate alcune pause, complice anche il secondo tempo poco brillante della squadra di Favre, che nella ripresa si è abbassata troppo lasciando agli ospiti l’iniziativa. Una situazione che ha isolato Balotelli sempre poco assistito e costretto ad un lavoro di sacrificio. Nonostante questo, il numero 9 rossonero ha deliziato la platea con alcuni colpi.  Un tacco al 69esimo ha  strappato applausi, mentre nel finale in contropiede ha colpito segnando il 3-1 finale. Un gol che ha blindato il match nel momento più complicato per il Nizza.

BALOTELLI: UN RUOLINO DI MARCIA IMPRESSIONANTE
Undici reti stagionali in 16 presenze, 9 in campionato in 11 gettoni: numeri confortanti che fanno ben sperare per il futuro, ma quello che colpisce maggiormente è l’atteggiamento di Balotelli. Questo ragazzo sta mandando dei segnali positivi che vanno anche accolti, un po’ di cielo azzurro, Ventura permettendo, lo merita anche Balotelli, che oggi è sempre più fantastique.