Maurizio Compagnoni

Premettendo che la Juve ha urgente bisogno di un centrocampista, se non altro per ragioni numeriche, è chiaro che il ritorno di Cuadrado farebbe comodo ad Allegri. Innanzitutto perché si tratta di un ottimo giocatore che ha talento e personalità. Senza queste due qualità non fai un gol come quello che Cuadrado realizzò a marzo in casa del Bayern Monaco. C’è poi l’aspetto tattico che è molto importante. Cuadrado permette ad Allegri di aumentare l’evoluzione a disposizione. Con il colombiano può affidarsi a un 3-5-2 molto offensivo, utile in certe partite dove l’avversario piazza l’autobus davanti alla porta o quando la Juve deve recuperare uno svantaggio.

Con Cuadrado Allegri può affidarsi al 4-3-3 che è il suo sistema di gioco preferito. Oppure azzardare un audace quanto intrigante 4-2-4. Immaginate una Juve con Cuadrado a destra, Pjaca a sinistra e in mezzo due tra Higuain, Dybala e Mandzukic. Potenziale offensivo niente male. Per tutti questi motivi il suo ritorno farebbe molto comodo ad Allegri. Poi che la Juve sia giá fortissima è un conto. Ma con Cuadrado lo sarebbe di più.