Massimo Piscedda

Federico Macheda, classe ’91 nato a Roma ma da tempo in terra Inglese, ha un’altra possibilità: Novara. Certo dal Manchester United di Ferguson che lo accudiva come un figlio di strada ne è passata, ed è stata piena di buche da cui il ragazzo non è più riuscito a venire fuori. La sua carriera sembrava in ascesa esponenziale quando qualcosa è successo e questo promettente ragazzo a 25 anni si ritrova a sperare in un ingaggio in Serie B in Italia.

Macheda si è perso senza una ragione specifica

Il ragazzo ha talento, è tecnico, strutturato e ha esperienza internazionale avendo giocato non solo in Inghilterra ma anche in Germania. Ha preso parte a tutte le Nazionali giovanili e a Manchester pensavano di aver trovato il calciatore ideale per il futuro. Federico invece si è perso improvvisamente senza una ragione ben specifica. C’è chi dice per un carattere poco affabile, chi per i troppi guadagni, chi per una vita non propriamente da professionista.

La verità la sa solo lui e credo che, arrivato a questo punto della sua vita dovrà decidere cosa farne. Novara è una buona piazza di Serie B e sta tendendo la mano verso un calciatore che ha smarrito le motivazioni sperando che le ritrovi al più presto. Ora dipende solo da lui rimettersi in discussione con umiltà e con la consapevolezza che il passato è ormai da dimenticare, prendendo coscienza che la risalita è dura e per lui lo sarà ancora di più.