Massimo Piscedda

Lazio e Juve hanno perso le ultime sfide di campionato e si affronteranno per la finale di Coppa Italia di stasera. Domanda: a chi ha fatto più male di più la sconfitta di domenica scorsa? Risposta: a nessuna delle due. Certo la Juve con un pareggio avrebbe potuto chiudere il discorso scudetto, ma la Roma ha meritato sul campo, complice anche una cattiva serata di Buffon. La scelta di effettuare molto turn over, poi, è stata ampiamente pagata.

Coppa Italia, nessuno vuole snobbarla

Detto questo stasera, a prescindere da alcuni infortuni, sarà una grande partita con una cornice di pubblico importante. La Lazio ha la possibilità di coronare una stagione bellissima, con il quarto posto quasi certo ed una eventuale vittoria sulla prima della classe. Tutto questo sarebbe un sogno, ma poi c’è da fare i conti con una signora ferita e quasi umiliata nello stesso stadio, quindi con la grande consapevolezza ed esperienza che difficilmente le grandi squadre sbagliano due volte di seguito.

La partita sarà un mix di emozioni e tensioni, perché se è vero che per entrambi il campionato è stato condotto magistralmente, è anche vero che perdere questa opportunità di vittoria farebbe storcere il naso a qualche addetto ai lavori di parte laziale e juventina.