Massimo Piscedda

La Juventus si rinnova invecchiandosi? Non credo e, se come si dice, dovessero andare in porto gli acquisti blaugrana di Dani Alves e Mascherano diminuirebbe di molto il gap con le prime quattro d’Europa.

Due fuoriclasse esperti e vincenti

Mascherano ha 32 anni e garantirebbe a mio avviso 2/3 anni a grandi livelli, Dani Alves di anni ne ha 33 ma è più giovane si Evra di 2 anni quindi il discorso vale anche per lui. Inoltre la squadra campione d’Italia aumenterebbe la sua esperienza a livello di Champions League, che in questi casi diventa fondamentale per arrivare fin o in fondo. E’ ormai chiaro che Allegri & company siano proiettati in quel torneo, che ti permette anche a livello economico, di rinforzarti anno dopo anno, raddoppiando introiti che garantirebbero visibilità a livello mondiale, se mai ce ne fosse ulteriore bisogno. Considero la Juve in questo momento la società più seria ed affidabile in Italia, ormai rispettata da tutti anche in Europa dove storicamente non aveva mai dato continuità.

Acquistare dalle grandi squadre per migliorarsi

Migliorare un gruppo che vince 5 scudetti non è semplice, perché mantenere alta la tensione è difficile. Ma in Europa la Juve deve ancora vincere e per battere le migliori è necessario studiare una strategia diversa, fatta anche di strade di mercato ancora non battute. I calciatori che ingaggerà saranno di livello europeo e per fare questo tipo di politica devi acquistare esclusivamente all’Estero. E prendere giocatori da grandi squadre, che competono per lo stesso traguardo, anche per indebolirle. A questo punto siamo tutti un po’ più juventini.