Massimo Piscedda

La Lazio punta al terzo posto, il Napoli al secondo. Domenica ci sarà il primo verdetto, non definitivo, è chiaro, ma indicativo per il rush finale di questo campionato, che sembra dare nuove speranze a chi come i romani vive un momento molto positivo. La classifica obbliga la squadra di Inzaghi a crederci, considerando che i partenopei saranno costretti ad uscire imbattuti dall’Olimpico, altrimenti addio secondo posto e pericoloso testa a testa con i biancocelesti per la terza piazza che vale i preliminari di Champions. Gli stessi uomini di Sarri, comunque, con una vittoria potrebbero avvicinare la Roma, che dovrà superare la brutta eliminazione dalla Coppa Italia. C’è anche l’Atalanta, che sebbene e a torto poco considerata, può insidiare entrambi, forte del fatto che nulla gli è richiesto e quindi può giocarsela senza pressioni e con la mente sgombra

napoli-lazio

Milinkovic e Hamsik durante la gara d’andata tra Napoli e Lazio

 

E la Juve…

La Juve per ora non deve guardarsi indietro, ma il rischio di qualche passaggio a vuoto è reale, visto il dichiarato – e quasi proibitivo – obiettivo Champions che passa dalla doppia sfida ai quarti contro un Barcellona che viaggia a suon di goleade. Insomma, tutto sembra collegato, quindi l’attesa e la curiosità di quello che potrà succedere sembrano sicuramente entusiasmanti. Otto giornate e tutto sarà deciso: come spesso capita, chi avrà tenuta fisica, concentrazione e grande esperienza arriverà a centrare il proprio traguardo.

Allegri e Higuain