Maurizio Compagnoni

Innanzitutto sgombriamo il campo da un luogo comune falso. E direi anche molto stupido. E’ una balla colossale che nel calcio italiano non ci sono soldi. Magari ne girano meno rispetto alle potenzialità ma i soldi ci sono. La Juve in pochi anni ha raddoppiato il suo fatturato e può permettersi di pagare,  senza battere ciglio,  i quasi 95 milioni della clausola di Higuain. E con quei soldi il Napoli, se sarà bravo a spendere, potrà costruire una squadra in grado di insidiare il primato alla stessa Juve. Chi ha fatto l’affare in questa operazione?  Se ci facciamo guidare dal cinismo dei risultati e dei virtuosismi di rilancio beh… hanno vinto tutti. Se la buttiamo sul sentimentalismo è chiaro che i tifosi del Napoli escono profondamente feriti da questa vicenda. La Juve si è rinforzata come meglio non avrebbe potuto. Per essere chiari: è più forte una Juve con Higuain e senza Pogba piuttosto che il contrario.  Con l’arrivo di Higuain e la prevedibile crescita di Dybala la Juve si mette s livello delle più grandi squadre europee.

Sul piano finanziario è una operazione discutibile perché pagare quasi 95 milioni un giocatore di 28 anni e mezzo è un bel rischio. Ma alla Juve evidentemente sono convinti che l’arrivo del Pipita incrementerà ulteriormente il fatturato, fino a ripagare la società dell’investimento ottenuto. Taxing and spendingKeynes approverebbe.
Il Napoli non ne esce male perché De Laurentiis non hai fatto un passo indietro, costringendo la Juve s pagare l’intera clausola (circa 90 milioni) e mettendo il peso della decisione di chiudere con il Napoli interamente sulle spalle di Higuain. Che adesso, ovviamente,  passa da traditore. Molto più di Cavani che andò al PSG. Fosse andato all’Arsenal il clamore sarebbe stato dieci volte inferiore. Ma il passaggio alla Juve il tifoso napoletano non riesce ad accettarlo. E solo l’arrivo di un grandissimo centravanti potrebbe ricomporre la frattura con la società e non disperdere uno straordinario capitale di entusiasmo.

 

I 36 gol di Higuain con il Napoli nella stagione 2015-2016