Francesco Cavallini

CR7, Modric e adesso anche Mourinho. La giustizia pare avercela particolarmente con il mondo del calcio, in particolare il fisco spagnolo, che chiede con insistenza all’ex allenatore del Real circa 3,3 milioni di euro di tasse che il portoghese avrebbe evaso nei suoi anni di lavoro alla Casa Blanca. Ronaldo, nel frattempo, dovrà presentarsi a processo a fine luglio, quando però il quattro volte Pallone d’Oro potrebbe già non aver più la residenza a Madrid, se i suoi piani di fuga dal Real si avvereranno a breve.

King Roger fa 1100. Lo svizzero, sempre solidamente secondo nella classifica all-time delle partite vinte (preceduto da Jimmy Connors con lo stratosferico score di 1256) si è ripreso dall’eliminazione shock subita da Tommy Haas a Stoccarda e sul campo in erba di Halle ha asfaltato il povero giapponese Yuichi Sugita in appena cinquantadue di gioco. Un buon viatico per il numero 5 del ranking, che come sua abitudine vuole presentarsi in piena forma a Wimbledon tra poco più di dieci giorni.

Pianigiani lascia Israele da trionfatore. L’ex tecnico della nazionale italiana, vincitore in questa stagione del campionato con l’Hapoel Gerusalemme, è vicinissimo al ritorno in patria. Voci provenienti dalla Terra Santa riportano la richiesta dell’allenatore senese al presidente dell’Hapoel di rescindere il contratto. Dietro l’addio ci sarebbe l’Olimpia Milano, la grande delusa della Serie A1 2016/17, eliminata da Trento in semifinale e non molto convinta di confermare Jasmin Repeša, Dopo l’esperienza in Turchia e quella in Israele, Pianigiani si andrebbe a sedere sulla sua seconda panchina italiana, dopo i sei anni trascorsi a Siena.

Il Sassuolo ufficializza l’arrivo di Cristian Bucchi sulla panchina neroverde. L’ex tecnico del Perugia sostituirà Eusebio Di Francesco, da qualche giorno nuovo allenatore della Roma. La carriera di Bucchi, iniziata con la pessima esperienza in A con il Pescara (1 pareggio e 10 sconfitte), è proseguita nelle categorie inferiori, prima in Lega Pro con Gubbio, Torres e Maceratese e lo scorso anno in B con i Grifoni. Per il capocannoniere della serie B 2005/06 arriva quindi comunque la possibilità di misurarsi di nuovo con il campionato dei grandi, nonostante l’eliminazione del Perugia negli scorsi playoff ad opera del Frosinone.

Dopo l’arresto, Tiger Woods si confessa su Twitter. “Sto ricevendo un aiuto specializzato per gestire le cure mediche che sto facendo per i dolori alla schiena e l’insonnia”. Il mix di farmaci antidolorifici e antidepressivi, quindi, sarebbe all’origine dello stato confusionale in cui il campione è stato trovato dalla polizia di Los Angeles un paio di settimane fa mentre si aggirava in auto nei dintorni della sua casa californiana. Gli infortuni perseguitano Woods da ormai tre anni, ma il vincitore di ben 14 majors ormai non trionfa più in un torneo dal lontano 2012 e sembra avviato verso un inesorabile tramonto sportivo.