Francesco Cavallini

Ricciardo rimprovera Vettel per il tamponamento a Hamilton nel GP di Baku. Il vincitore della corsa, che dalla manovra azzardata del ferrarista è stato comunque non poco avvantaggiato, ha difeso il britannico, sostenendo che da leader della gara dietro alla safety car aveva tutto il diritto di tenere il ritmo che riteneva più opportuno e che il tedesco si sia fatto troppo prendere dalla foga di attaccare il suo avversario. Anche il regolamento dà ragione a Hamilton, tanto che Vettel, dopo la manovra ruota a ruota che ha seguito lo scontro, si è anche beccato il drive through.

Niente Andrea Bargnani nè Alessandro Gentile nelle convocazioni di Ettore Messina per gli Europei di basket. Questa edizione itinerante, che vedrà i quattro gironi dividersi tra Turchia, Finlandia, Israele e Romania, per poi terminare ad Istanbul, vedrà anche l’assenza di Achille Polonara, selezionato dai Minnesota Timberwolves per la Summer League. Daniel Hackett, in dubbio per un infortunio, è inserito in lista, così come i due NBA, Belinelli e Gallinari, e il fresco campione d’Europa Gigi Datome. Speriamo che il Gigione nazionale riesca a concludere in bellezza una stagione già speciale!

Come nella migliore delle tradizioni, anche l’Europeo Under-21 regala il solito sospetto di biscotto. Come sempre, ci siamo di mezzo anche noi, ma stavolta non siamo parte lesa, ma avremmo perpetrato, assieme alla Germania, il misfatto. Obiettivo? Far fuori la Slovacchia. Almeno questo è quello che sostiene il premier slovacco Robert Fico, che ha inviato una formale protesta all’UEFA per il match tra gli azzurri e i tedeschi. Peccato che, se proprio doveva trattarsi di biscotto, le due squadre avrebbero dovuto accordarsi per un 3-1, dato che la semplice vittoria degli azzurri non garantiva il pass a entrambi, poi arrivato grazie a una sconfitta. Di chi? Dei cugini cechi, ai quali forse la Slovacchia dovrebbe chiedere qualche spiegazione in più invece di accusare Italia e Germania…

Nel giorno del suo compleanno, ottime notizie per Max Biaggi, che esce dal reparto di rianimazione dell’ospedale San Camillo e può festeggiare ringraziando anche i suoi fan, che attraverso i social non hanno fatto mancare al Corsaro il loro affetto dopo il brutto incidente sulla pista del Sagittario. La degenza continua, ma finalmente Biaggi può affrontarla con più serenità e condividere con chi gli è stato accanto in questo brutto periodo il suo ritorno alla vita, immortalato anche in un estemporaneo hashtag.

Il Milan compra, ma qualcuno va via. Gabriel Paletta, difensore rossonero, il cui contratto scade il prossimo anno e a cui la società non ha intenzione di offrire il rinnovo. L’agente dell’italo-argentino ha già espresso alla diregenza la volontà del suo assistito di accasarsi altrove, anche visto l’arrivo a Milanello di Musacchio. Paletta, che è stato uno dei migliori per rendimento dello scorso Milan, è molto richiesto in Italia e potrebbe approdare al Torino, dove c’è Mihajlovic che a quanto pare farebbe carte false per schierarlo nella sua difesa.