Francesco Cavallini

Dopo una stagione da batticuore, Diego Falcinelli lascia il Crotone. È infatti terminato il prestito annuale dell’attaccante umbro, che tornerà quindi al Sassuolo. Nella Magna Grecia il numero 11 lascia un ricordo splendido e soprattutto le tredici pesantissime reti che hanno permesso ai Pitagorici di ottenere una miracolosa salvezza. Lui ha scritto una splendida lettera ai suoi ormai ex tifosi, promettendo che a sua figlia racconterà la favola del Crotone. In cambio i calabresi potrebbero erigergli una statua sull’Acropoli, accanto allo Scida, a formare il nuovo Pantheon cittadino assieme all’altra leggenda locale, il grande Rino Gaetano.

Segna Raikkonen su assist di Gianni Infantino dopo insistita azione personale. No, non è il risultato di una digestione faticosa, ma è una delle immagini della Partita del Cuore, che si è tenuta allo Juventus Stadium tra la Nazionale Italiana Cantanti e la selezione dei Campioni Per la Ricerca. Tra gli altri presenti a questa bella manifestazione di sport e solidarietà il presidente della Exor John Elkann e l’allenatore dei campioni d’Italia Max Allegri, che è uscito per un leggero infortunio. In ogni caso nulla di preoccupante, Acciughina dovrebbe recuperare tranquillamente per la serata di Cardiff...

Tremate, tremate, le streghe sono (quasi) tornate. Il Benevento ci crede e arriva a giocarsi la finale dei playoff per la Serie A contro il Carpi, protagonista di un rocambolesco match di ritorno contro il Frosinone. Per i giallorossi sarebbe una promozione storica, che arriverebbe al secondo anno di B sui 78 di storia del club campano. Grande protagonista di questa post-season è George Pușcaș, attaccante scuola Inter in prestito con diritto di riscatto e di controriscatto a favore della società nerazzurra. Neanche a dirlo, i tifosi sognano la conferma del rumeno, perchè sanno che significherebbe che la Serie A non è più un’illusione, ma una realtà.

Non accennano a finire i guai di Tiger Woods, ex numero uno del golf mondiale. Dopo lo scandalo delle scappatelle, costatogli il matrimonio e remunerativi contratti di sponsorizzazione, stavolta il californiano l’ha fatta davvero grossa. La polizia di Palm Beach l’ha infatti arrestato mentre guidava in stato di ebbrezza. Non è chiaro se si tratti di alcool o di altre sostanze, dato che la formula investigativa è DUI, che segnala uno stato di alterazione, ma senza specificare altro. Il quarantaduenne si è difeso parlando di effetti collaterali dei medicinali che sta assumendo dopo l’operazione alla schiena degli scorsi mesi. In ogni caso, un’altra pessima figura.

Per un romanista che va (lo sfortunato Palmieri), un altro giallorosso viene premiato dalla propria nazionale dopo l’ottima stagione nella Capitale. Si tratta di Federico Fazio, convocato da Sampaoli per le prime due partite della propria gestione dell’Albiceleste, le amichevoli contro Brasile e Singapore. A fargli posto Javier Mascherano, infortunato nella finale di Coppa del Re tra Barcellona e Alaves. Per il trentenne ex Siviglia si tratta della prima convocazione dopo parecchio tempo e le cifre raccontano un rapporto con l’Argentina non propriamente idilliaco. Solo tre presenze per il centrale della Roma, nonostante un palmares di tutto rispetto. Ma in fondo, non è mai troppo tardi.