Redazione

Il Brasile ha finalmente vinto l’oro olimpico. L’unica cosa che mancava alla ricca bacheca di titoli conquistati dalla Selecao, l’ossessione verdeoro che ha portato giocatori come Neymar a saltare l’inizio del proprio campionato pur di mettere finalmente al collo la tanto ambita medaglia. Ci sono voluti i calci di rigore per battere la Germania dopo l’1-1 nei 120 minuti. Neymar ha trasformato il rigore decisivo, il quinto, dopo che Peterson si era fatto parare il suo da Weverton. La partita è finita 6-5 per i verdeoro, Neymar è esploso in lacrime e con lui il Brasile intero, che nelle ultime otto edizioni dei Giochi aveva perso tre volte in finale e due in semifinale. La maledizione olimpica è stata spezzata.