Redazione

A quasi 37 anni Francelino Matuzalem continua a sudare e a illuminare il gioco nel Monterosi, alle porte di Roma, in Serie D. E pensare che il centrocampista brasiliano, piedi buoni e tanta grinta in un unico giocatore, è stato a un passo dal lasciare il calcio dopo la poco stimolante esperienza nel Miami FC. Poi, rientrato nella Capitale, si è fatto convincere a rimettere gli scarpini dal figlio 15enne che milita negli Allievi del Monterosi. «Visto che sei tornato a casa, perché non vieni a giocare con noi?» ha chiesto il giovane Matuzalem junior al papà, che in carriera ha militato, tra le altre squadre, nel Napoli, nello Shakhtar Donetsk, nel Saragozza, nella Lazio e nel Genoa.

Nella nostra intervista esclusiva ci confessa che gli piace ancora giocare a calcio, ma che non ha deciso cosa farà il prossimo anno: «Non lo so. Finché mi diverto voglio giocare ancora anche se poi, quando ti infortuni come è capitato a me in questa stagione, ti butti un po’ giù e inizi a pensare che hai 37 anni e non è facile continuare. Qui sto bene, sono vicino a casa e a mio figlio, però magari, il prossimo anno, può accadere qualcos’altro».

Leggi qui l’intervista completa.