Bruno Tucci

E ora, che facciamo la prossima estate? Vi sembrerà un singolare interrogativo, ma sono in molti a porselo dopo che l’Italia è stata eliminata dai mondiali e non andrà più in Russia. È bene spiegarsi meglio. Molte coppie, o addirittura molte famiglie, avevano programmato fra giugno e luglio del 2018 di andare a farsi un bel viaggio a Mosca e dintorni. Primo, perchè ritenevano il viaggio interessante: poi perchè univano l’utile al dilettevole. Insomma, una vacanza culturale ed anche entusiasmante per seguire gli Azzurri in un torneo così impegnativo. Telefonate nelle agenzie specializzate, iter dei vari spostamenti, accordi raggiunti, confronti con il danaro da spendere.

Insomma, con qualche sacrificio, ci si poteva permettere di coronare un sogno magari inseguito da anni. Tra le mogli, appassionate di calcio, si era addirittura aperto un nuovo dialogo su che cosa portarsi, quali abiti scegliere, capire come combattere il clima certamente diverso dal nostro in quel periodo. Mai si era visto tanto accanimento femminile nel seguire il calcio come nelle settimane che hanno preceduto quella maledetta doppia partita con la Svezia. Che delusione e che rabbia! Per due ragioni. La prima di carattere sportivo, la seconda di un sano divertimento che poteva servire ad un figlio o ai figli che avessero voluto seguire i genitori nella trasferta in Russia.

E adesso, ripetono? Che si fa? In primis disdetta del viaggio in Russia, perchè il marito non ne vuole sapere di andare fin laggiù senza poter vedere gli Azzurri: secondariamente, si deve ripartire da zero e riprogrammare una estate che voleva e doveva essere completamente diversa dalle altre. Ora, il dilemma sarà sempre lo stesso: mare o montagna? O addirittura collina per non scontentare la suocera che non può nè tuffarsi in acqua, nè respirare aria al di sopra dei 1500 metri. Insomma, per dirla tutta: pure le rappresentanti del gentil sesso (se ancora si possono definire così, ma non credo) puntano il dito accusatore contro Ventura, reo di aver fallito l’operazione Mondiale. In fondo, se la vacanza sarà sempre la stessa, monotona e probabilmente anche inutile, è colpa sua e di quella cocciutaggine a non capire che cosi come era l’Italia non poteva andare tanto avanti. Ed infatti, così è stato!